Consiglio presbiterale e Collegio dei consultori

Come prescritto dal Codice di Diritto canonico in ogni diocesi è costituito il Consiglio presbiterale, «cioè un gruppo di sacerdoti che, rappresentando il presbiterio, sia come il senato del Vescovo; spetta al consiglio presbiterale coadiuvare il Vescovo nel governo della diocesi» (CIC can. 495 e seguenti). L’attuale consiglio presbiterale è composto da ventidue sacerdoti, in parte eletti e in parte membri di diritto, ed ha solo voto consultivo. Tuttavia, «il Vescovo diocesano lo ascolti negli affari di maggiore importanza, ma ha bisogno del suo consenso solo nei casi espressamente previsti dal diritto». Resterà in carica fino all’8 ottobre 2019.

Lo scorso 8 novembre 2014, monsignor Crociata ha proceduto a nominare scegliendoli «fra i membri del consiglio presbiterale» sette sacerdoti «i quali costituiscono per un quinquennio il Collegio dei consultori, con i compiti determinati dal diritto» (CIC can. 502 e seguenti). Un esempio è quello della sede episcopale vacante, momento in cui cessa il Consiglio presbiterale diocesano e i suoi compiti «sono svolti dal collegio dei consultori» fino all’ingresso del nuovo Vescovo. L’attuale Collegio dei Consultori resterà in carica fino al 7 novembre 2019.

IL CONSIGLIO PRESBITERALE DELLA DIOCESI DI LATINA-TERRACINA-SEZZE-PRIVERNO

Membri di diritto

Sbarigia Mons. Mario
Fantozzi Don Giuseppe
Di Lorenzo Don Livio
Cavone Don Fabrizio
Avelli Don Enzo
Mazzer Don Anselmo
Castagna Don Massimo
D’Elia Don Raffaele
Gallinari Don Giovanni
Buonaiuto Don Angelo
Scaccia Don Enrico

Membri eletti

Bigioni Don Giampaolo
Di Pastina Don Massimiliano
Di Pinto Don Patrizio
Ferri Padre Giovanni, ofm cap
Marianelli Don Andrea, sdb
Masci Don Giancarlo
Quattrociocchi Don Giuseppe
Spaviero Don Paolo
Toni Don Giovanni
Venditti Don Luigi

 

COLLEGIO DEI CONSULTORI

Sbarigia Mons. Mario
Avelli Don Enzo
Castagna Don Massimo
Mazzer Don Anselmo
Passeri Don Amedeo
Quattrociocchi Don Giuseppe